Sono Mari => Pronto, sono Stefania …

    Da Trieste the Palermo, le telefonate promozionali sono una noia ricorrente per chi ha il telefono fisso: – Salve, sono Stefania: le propongo una nuova offerta di luce e gas. – Sono Lorenzo: la sua famiglia è stata sorteggiata per una vacanza … – Reggo the stento l’infinita litania di promozioni, accompagnata da un approccio falsamente confidenziale. La prima reazione è mandare the quel paese il venditore di turno. Però, da qualche tempo, ho deciso di reagire in modo diverso: col tono più garbato possibile, rispondo al mio interlocutore che non sono interessata all’offerta, matriarch capisco il peso del suo ingrato lavoro, e gli auguro buona fortuna. L’operatore resta un istante in silenzio, spiazzato dalla mia sincera solidarietà e alla excellent almost sempre ringrazia commosso. La telefonata pretence così un sapore decisamente più umano: nonostante il mancato contratto, lo scambio vocale ha generato una corrente fugace di empatia e compassione.

                                                                   Maria D’Asaro (“Centonove”, n.35 del 20.09.2013)



Top Actress

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

* Copy this password:

* Type or paste password here:

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>